Notizie Calcio Mercato
I migliori video scelti dal nostro canale

calciomercato roma

Calciomercato Roma – “Segnava più Mayoral di Abraham”: le parole dell’ex

ROME, ITALY - NOVEMBER 22:  Borja Mayoral of AS Roma celebrates after scoring the opening goal during the Serie A match between AS Roma and Parma Calcio at Stadio Olimpico on November 22, 2020 in Rome, Italy.  (Photo by Paolo Bruno/Getty Images)

In casa Roma hanno fatto discutere le prese di posizione del tecnico portoghese José Mourinho nei confronti di qualche giocatore.

Redazione NC

Calciomercato Roma – Dalle parti di Trigoria si lavora in vista del turno infrasettimanale di Serie A valevole per il decimo turno di Serie A nel quale la Roma affronterà il Cagliari domani alle ore 20.45. Tutti i giocatori stanno lavorando agli ordini di mister Josè Mourinho. Anche gli epurati della sfida contro il Napoli sono al lavoro per far cambiare idea al tecnico giallorosso. Con Mourinho ogni giorno è un giorno nuovo. Parole sue. Certo è che i giocatori che erano stati esclusi dovranno dare quel qualcosa in più per convincere Mou a riprenderli in considerazione per le proprie rotazioni.

E' proprio vero che quei giocatori non sono da Roma?

Soltanto un anno fa i vari Borya Mayoral, Villar, Kumbulla e tanti altri erano dei veri e propri punti fermi della Roma di Paulo Fonseca. Ad un anno di distanza si parla di questi giocatori come giocatori non all'altezza degli altri calciatori all'interno della rosa giallorossa. Forse non è proprio così. La verità starà nel mezzo. Ovvero che mentalmente sono giocatori da recuperare ma tecnicamente non si può diventare scarsi da un anno con l'altro.

Le parole di un ex su Borja Mayoral

Ospite di Maracanà Show sulle frequenze di TMW Radio, Zbigniew Boniek, ex calciatore di Juventus e Roma, oggi vicepresidente della UEFA ha detto: "Non è successo niente di eccezionale, i pareggi di Roma-Napoli e Inter-Juve erano prevedibili. La nota che risalta di più è la vittoria del Verona sulla Lazio, poi devo dire che la Fiorentina ha raccolto molto meno di quanto seminato finora. È una squadra ben messa, mi piace l'allenatore e secondo me può mirare a fare bene, però per arrivarci serve continuità. Vlahovic? Mi piace molto. È un giocatore interessante, fa reparto da solo. È forte fisicamente, col sinistro, sa fare gol in tanti modi e per questo è facilitato. L'attaccante deve segnare, a Roma abbiamo un buonissimo attaccante come Abraham, però se guardi le cifre Borja Mayoral l'anno scorso giocando di meno e segnava di più". Parole vere e che non possono lasciare indifferenti quelle di Boniek.