venezia

News Venezia – Svoboda: “Pussetto il giocatore che finora mi è piaciuto di più”

svobods

Il giocatore del Venezia Michael Svoboda ha parlato in conferenza stampa dell'inizio di campionato dei lagunari.

Redazione NC

Svoboda ha parlato e ha detto: "Contro il Cagliari è stata una gara importante e siamo riusciti a ottenere un punto, per la situazione in cui si trovano era importante almeno non perderla. Rispetto all'anno scorso i giocatori che ci troviamo davanti sicuramente sono più di qualità, ci sono diversi giocatori che riescono a vedere gli spazi rapidamente, credo sia la differenza principale tra le due categorie".

 

Sulle sue prestazioni in questo inizio di stagione

"Penso di essere pronto per la Serie A, nelle prime due gare è stato difficile perché un po' di emozione c'era, contro il Napoli eravamo tutti un po' nervosi e non abbiamo giocato bene. Ora tutti noi stiamo continuando a lavorare duramente, sono molto contento di aver ottenuto questi minuti in A e per queste tre gare da titolare. Voglio giocare il più possibile e aiutare il Venezia a ottenere la salvezza in A, rappresentiamo una piazza importante e il club merita di restare in A".

 

Sull'attaccante che ha impressionato di più ad oggi Svoboda

"Pussetto dell'Udinese mi ha impressionato, ha qualità in tutto, velocità, tiro, anche nel tenere la palla. Ovviamente poi nel Milan e nel Napoli abbiamo affrontato elementi di qualità, è stato difficile difendere su Insigne, è molto veloce nel suo gioco, poi in questa categoria basta un niente per concedere un gol, Insigne ha trovato uno spazio in pochissimo tempo e contro di noi hanno segnato".

Sulle difficoltà incontrate contro il Cagliari

"Il Cagliari pressa forte e alto e questo hanno fatto nel primo tempo, era un po' difficile giocare da dietro in avanti perché non abbiamo tenuto la palla come volevamo. Nel primo tempo abbiamo concesso due o tre occasioni ma giocando velocemente abbiamo creato qualcosa anche noi, nella ripresa siamo stati ancora più veloci e concentrati e siamo riusciti a creare ancora di più riuscendo a pareggiarla. Zanetti? Giochiamo sempre come ci dice il mister perché ha un bagaglio tattico importante, quando il mister dice qualcosa nel 90% dei casi è la cosa giusta da fare".