serie a

Atalanta – Gasperini: “È un buon inizio. Siamo indietro rispetto…”

Gasperini

Nel post partita l'allenatore nerazzurro ha rilasciato un commento sulla gara e sull'andamento del campionato

Redazione NC

Nella serata di ieri l'Atalanta ha conquistato il secondo successo consecutivo, il primo in casa della stagione. Le reti di Gosens e Zappacosta sono state sufficienti per battere il Sassuolo di Dionisi. Al termine della gara Gian Piero Gasperini è intervenuto ai microfoni di DAZN. Queste le parole del tecnico nerazzurro:  "Abbiamo giocato con lo spirito giusto e con voglia di vincere. Queste componenti le avevamo messe in campo anche nelle partite prevedenti, quando a volte i risultati non sono stati favorevoli. È comunque un buon inizio di campionato, stasera non era facile vincere perché il Sassuolo è una buona squadra".

Le prestazioni dei singoli

Gasperini chiede di più a Malinovskyi: “Lo scorso anno ha fatto bene, ma ora deve alzare il tasso tecnico così come devono farlo il resto della squadra. Perché l’aspetto tecnico è quello porta gol e quindi punti, ed al momento siamo un po’ indietro su questo elemento fondamentale"

Ecco il pensiero del tecnico sul nuovo arrivato Koopmeiners: "Aveva giocato qualche partita quindi è in condizione, è ovvio che non ha avuto tanta continuità quindi può sicuramente migliorare. Già mi ha fatto vedere che è un giocatore vero, sa sempre cosa fare in qualsiasi zona del campo e ha un piede importante. È arrivato in un centrocampo in cui ci sono già Freuler e De Roon, che per me sono due certezze difficili da togliere. Il ragazzo però mi piace molto e sicuramente avrà spazio e diventerà un uomo importante per noi"

La lotta Champions

L'allenatore dell'Atalanta ha dichiarato quali sono, per lui, le favorite per entrare in Champions: “Quest’anno si sono rinforzate diverse squadre che erano dietro di noi e la lotta per la Champions comprenderà più squadre. Attualmente ai vertici ci sono le due milanesi e il Napoli, con la Juve che può rientrare in qualsiasi momento, ma noi e le altre siamo un passettino indietro”.