calciomercato

Calciomercato Bologna – Viola: ”Mi sento fortunato. Sul ruolo…”

viola

Il nuovo acquisto del Bologna, Nicolas Viola, è stato l'ospite di Bfc Week. Ecco le dichiarazioni del centrocampista

Redazione NC

Il Bologna, reduce dalla vittoria per 2-0 contro il Cagliari, si prepara per l'ostica trasferta di Marassi contro la Sampdoria. Per i rossoblù è tempo di cominciare ad ottenere punti importanti anche lontano dal Dall'Ara. Nel frattempo, il neo acquisto, Nicolas Viola ha parlato ai microfoni del canale ufficiale della società. Ecco le sue dichiarazioni.

Bologna

Il centrocampista ha parlato del suo approdo al Bologna. ''Sono arrivato in corsa, è stato un impatto importante, grazie allo staff e ai compagni mi sembra di stare qui da sempre. Sono stato fortunato.

Da quello che ho percepito, siamo un gruppo unito, li ho seguiti dalla tv, dal campo mi sembra di vedere una squadra importanti fatta di giovani e giocatori più esperti. Io sto bene, voglio rientrare il prima possibile, voglio dare il mio contributo per Bologna e per la squadra. Il mio ruolo? Deciderà il mister, stiamo analizzando con lo staff alcune situazioni. Sono fiducioso e posso aiutare in tutte le zone del campo. Il mio gol nel febbraio scorso? Per me è stato molto importante, perché serviva a dare respiro, fu un pareggio fondamentale. Ormai però questo è passato, ora penso al futuro, spero di contribuire con gol e buone prestazioni, la voglia è al massimo''.

Studi e hobby

Viola ha parlato anche dei suoi studi e degli hobby. ''I miei studi? E' nato tutto perché leggevo molto, volevo migliorarmi quindi ho deciso di intraprendere un percorso che mi ha aiutato molto, ho avuto risposte anche sul campo, perché tutto parte dalla testa. Mi sveglio presto alla mattina per conciliare tutto, i miei bambini occupano tanto tempo per fortuna, sono uno che sta molto al campo perché voglio migliorare. Alla mattina presto studio circa due ore. I miei hobby? A parte il calcio, ho la famiglia che viene prima di tutto, cerco di passare più tempo con i miei figli''.