serie a

News Bologna – Mihajlovic: ”Ecco come sta Arnautovic. Soriano…”

sinisa mihajlovic

L'allenatore del Bologna è intervenuto in conferenza stampa per presentare il match contro il Cagliari. Le sue parole

Redazione NC

Questa sera, il Bologna ospiterà al Dall'Ara il Cagliari di Walter Mazzari. I felsinei devono tornare a vincere dopo le due sconfitta di fila. Il successo manca dalla partita contro i biancocelesti di Sarri. Oggi non sono ammessi passi falsi. Sinisa Mihajlovic è intervenuto in conferenza stampa. Ecco le sue dichiarazioni.

Cagliari

Il tecnico dei rossoblù ha detto la sua sulla gara contro i sardi. ''E’una partita che dobbiamo cercare a tutti i costi di portare a casa. Non dobbiamo farci ingannare dal loro ultimo posto. Siamo usciti per la prima volta dalla parte sinistra della classifica. Ora tra Cagliari e Sampdoria abbiamo due partite alla portata e dobbiamo ritornare dov'è il nostro obiettivo. Se domani riusciamo a vincere le cose si aggiustano un po.Difesa a tre? Penso di si. Io so che giocando così perdo qualcosa nel pressing offensivo, però so che magari guadagno qualcosa nella compattezza difensiva, poi dipende da tante cose. Devo vedere anche altre cose. A me personalmente questo modo di giocare non fa impazzire, ma devo cercare di capire la squadra, come loro si sentono più protetti''.

Arnautovic

Mihajlovic ha parlato anche di vari calciatori, tra cui Arnautovic. ''Arnautovic sta bene, penso che domani ci sarà. Il fatto che oggi ci sia Binks qui con me non è relativo a domani, ma quando ha giocato ha fatto bene, quindi potrebbe. Deciderò, però, domani mattina. Schouten? Dovete chiederlo ai dottori. Domani non ci sarà. Soriano è stato espulso due volte per doppia ammonizione. Però quando uno è espulso per falli e non per proteste nel calcio ci può anche stare. Ha anche avuto diverse occasioni in cui poteva fare gol, ma è a prescindere un giocatore importante per noi. Con Arnautovic che apre meno spazi rispetto a Palacio, Soriano trova sicuramente meno spazi, ma le occasioni le ha comunque avuto. Anche lui sa di dover fare di più e meglio. Medel e Binks insieme non possono giocare perché sono entrambi due centrali nella difesa a tre, quindi sono uno il cambio dell'altro. Medel finora ha fatto bene, Binks pure quindi per me è una garanzia''.