Notizie Calcio Mercato
I migliori video scelti dal nostro canale

serie a

Calciomercato Atalanta – Per un obiettivo offensivo è forte la concorrenza dell’OL

percassi)

Dalle parti di Zingonia si continua a lavorare sul fronte mercato. E' forte la concorrenza per un obiettivo.

Redazione NC

Calciomercato Atalanta – In estate era stato un nome molto discusso e parecchio accostato all'Atalanta ma anche alla Roma di José Mourinho. Poi non se ne è fatto nulla per altri motivi e scelte ricadute su altri attaccanti. Ora il suo nome è ancora al centro di parecchie discussioni di mercato.

Il profilo del giocatore in questione

Il calciatore di cui vi stiamo per parlare corrisponde al profilo di Sardar Azmoun. Il forte centravanti è ancora di proprietà dello Zenit San Pietroburgo ma il suo contratto è in scadenza il prossimo 30 giugno 2022. La sensazione è che Sardar Azmoun non rinnoverà il proprio contratto con il club russo e molto probabilmente proverà un'esperienza in uno dei top cinque campionati in Europa.

In estate l'Ajax era stato ad un passo

Nella sessione estiva di calciomercato conclusasi due mesi fa era stato l'Ajax la squadra più vicina a mettere sotto contratto Sardar Azmoun. Alla fine il giocatore non aveva firmato perché il suo principale sponsor Peter Bosz si era separato dai lanceri. Per il mercato invernale Azmoun potrebbe di nuovo interessare a Bosz che ora è seduto sulla panchina dell'Olimpique Lione e lo ha esplicitamente richiesto. Azmoun sarebbe ottimo per il modo di giocare che ha Peter Bosz oltre al fatto che il forte attaccante non verrebbe pagato più di tanto a gennaio visto che a giugno si libererebbe gratis dallo Zenit San Pietroburgo.

Atalanta e Roma restano alla finestra

C'erano due squadre su tutte ad essersi interessate a Sardar Azmoun nello scorso mercato estivo. Erano state Atalanta e Roma che per ora restano alla finestra e guardano attentamente studiando possibili mosse. Sappiamo bene come l'Atalanta sia capace di strappare giocatori forti ad un prezzo tutto sommato abbordabile e non ci sarebbe da meravigliarsi se anche la dea provasse un'offensiva nei confronti di Sardar Azmoun.