torino

Calciomercato Torino / Cairo non vuole più rischiare, manca soltanto il “si”

Redazione NC

Ovviamente, ma lo avevate già capito tutti, è arrivato il momento di fare il punto della situazione su Simone Zaza. L'ex centravanti della Nazionale si trova in una posizione che potrebbe definire "particolare". In che senso?

Dall'inizio della stagione è stato usato con il conta gocce. Belotti è la prima scelta e Sanabria la seconda. Juric ha cercato di dargli le sue occasioni ma Zaza ancora sta cercando di mettere a segno il suo primo gol stagionale. Ma continuiamo a parlare di numeri. Il suo contrato è in scadenza, non a fine stagione ma nel 2023. Dovrebbe percepire un ingaggio di circa 1.5 milioni di euro e non sta attraversando il momento migliore della sua carriera. Cairo potrebbe anche cercare di cederlo a gennaio, ammesso e concesso che Belotti rimanga. Qualora Zaza dovesse rimanere, invece, il presidente granata potrebbe rischiare l'ennesimo caso-Nkoulou con la possibilità di vedere andare via anche il numero 7 a parametro zero. Un club interessato, a dire il vero, ci sarebbe. Anzi, 2 club...

Stiamo parlando dei biancocelesti di Maurizio Sarri e del Venezia. Il club capitolino non può puntare solo ed esclusivamente su Immobile. Muriqi c'è ma non viene ritenuto una valida alternativa. Qualora il centravanti turco dovesse cambiare aria, è più che probabile che Lotito possa tentare di affondare gli artigli su Zaza. Nella Capitale, però, sarebbe la seconda scelta. Al Venezia, invece, la concorrenza sarebbe decisamente minore. Seguiranno aggiornamenti, a breve potrebbe succedere di tutto. Ma non finisce qui. Attenzione anche ai colpi in entrata: ecco che cosa sappiamo <<<