serie a

Serie A – UFFICIALE: il 55% dell’Atalanta passa a Stephen Pagliuca

REGGIO NELL'EMILIA, ITALY - MAY 26:  Antonio Percassi President of Atalanta during the Serie A match between Atalanta BC and US Sassuolo at Mapei Stadium - Citta  del Tricolore on May 26, 2019 in Reggio nell'Emilia, Italy  (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Dopo le voci dei giorni scorsi ora è ufficiale: l'Atalanta passa dalla famiglia Percassi a Stephen Pagliuca, presidente dei Boston Celtics

Redazione NC

Nei giorni scorsi se ne era parlato a lungo, ora è ufficiale: la famiglia Percassi ha venduto il 55% dell'Atalanta. Ecco il comunicato ufficiale del club nerazzurro: "Atalanta Bergamasca Calcio S.p.A. (“Atalanta” o il “Club”) annuncia la sottoscrizione di un accordo di Partnership tra la famiglia Percassi e un gruppo di investitori capitanati da Stephen Pagliuca, Managing Partner e Co-owner dei Boston Celtics, oltre che Co-chairman di Bain Capital, uno dei principali fondi di investimento al mondo.

L’accordo prevede l’ingresso dei nuovi investitori con una quota complessiva del 55% nel capitale sociale de La Dea Srl (“La Dea”). La famiglia Percassi manterrà la quota del 45%. La Dea è la sub-holding della famiglia Percassi detentrice di circa l’86% del capitale sociale dell’Atalanta. La famiglia Percassi rimarrà il principale singolo azionista e la governance sarà espressione di una partnership paritetica. Antonio e Luca Percassi continueranno a ricoprire la carica rispettivamente di Presidente e Amministratore Delegato dell’Atalanta. Stephen Pagliuca verrà invece nominato Co-chairman del Club.

Il gruppo di nuovi investitori comprende professionisti di primo piano con una profonda esperienza nel settore del calcio e dello sport in genere. Anche per questo, la partnership si pone l’obiettivo di rafforzare la società e la squadra, con l’intento di conseguire un ulteriore miglioramento dei risultati sportivi ed economici – oltre a quelli ragguardevoli – sin qui raggiunti. L’impegno è quello di garantire al Club un futuro ancora più internazionale, aumentando la notorietà del brand al di fuori dei confini europei, ampliando la rete di talenti a cui l’Atalanta ha accesso ed aprendo le porte a nuove opportunità di collaborazioni commerciali oltre che all’utilizzo di tecnologie innovative per la gestione – sportiva e finanziaria – del Club. Tutto ciò nella dichiarata volontà di non allentare comunque mai il forte radicamento dell’Atalanta nel territorio bergamasco e lo stretto legame con la propria tifoseria". (Atalanta.it)