serie a

Serie A – Dybala si sbilancia: “Scudetto? Io ci credo”

dybala

Paulo Dybala ha un solo obiettivo in mente: vincere anche l'attuale Serie A con addosso la maglia della Juventus

Redazione NC

In occasione della diciassettesima edizione del "Torneo Amici dei Bambini", l'attaccante della Juventus Paulo Dybala è stato intervistato dai microfoni dei cronisti presenti all'evento. La Joya, quindi, ha colto l'occasione per toccare alcuni importanti temi come la corsa in Serie A oppure la Champions League. Lo scudetto, ha rivelato l'argentino, è un obiettivo difficile ma non impossibile. Visto che i bianconeri hanno ancora lo scontro diretto da giocare in casa contro i campioni d'Italia in carica. L'obiettivo, perciò, è quello di puntare al tricolore in queste ultime giornate che rimangono prima dello scadere del campionato. Dopodiché, in conclusione, Dybala ha parlato anche dei grandi campioni con i quali ha avuto modo di condividere lo spogliatoio e che lo hanno aiutato nel suo percorso di crescita:

 Paulo Dybala

Sulla lotta al titolo

"Mi sento bene e ora sono tornato a disposizione della squadra. Se il mister vuole posso giocare già contro lo Spezia. Poi, da lì, spero di tornare in campo e giocare tutte le partite che rimangono. In Champions la situazione non è facile ma giocheremo in casa e avremo il pubblico a favore. Sarà per noi un grande vantaggio. Allegri si è fatto la sua idea sullo scudetto. Noi siamo la Juve e puntiamo al piazzamento massimo. Anche se non dipenderà solo da noi. Tuttavia, le partite non mancano e c'è ancora lo scontro diretto con i nerazzurri in casa. Io credo allo scudetto".

Sugli ex compagni

"Non mi sarei mai aspettato di giocare con Messi e Ronaldo. Ero felice quando il club decise di comprare Ronaldo. In carriera ho comunque avuto la fortuna di conoscere tanti campioni come anche Buffon oppure Dani Alves. Aver condiviso lo spogliatoio con loro è stato qualcosa di molto importante. Ancora tre goal e supererò Baggio. Lui è stato un fenomeno. Spero di poterlo conoscere presto. Ciononostante, ho voglia di superarlo il prima possibile".