serie b

Calciomercato Serie B – Ufficiale, Ricci al Frosinone

CESENA, ITALY - NOVEMBER 21:  Matteo Ricci of Spezia Calcio in action during the Serie A match between Spezia Calcio and Atalanta BC at Stadio Dino Manuzzi on November 21, 2020 in Cesena, Italy.  (Photo by Giuseppe Bellini/Getty Images)

L'ex Spezia firma un triennale con i ciociari

Redazione NC

E' di qualche giorno fa l'intervista in cui Ricci, centrocampista classe 1994, si diceva incredulo di essere ancora senza una squadra.

Reduce da un campionato di buon livello con lo Spezia in serie A, culminato con la salvezza dei liguri, si è ritrovato all'improvviso senza una squadra per la stagione 2020/21. Arrivati ad agosto ha rilasciato le dichiarazioni che hanno fatto il giro d'Italia in pochissimo tempo, in cui non si capacitava di come nessuna squadra lo abbia cercato per tesserarlo.

Per la verità, era abbastanza sorprendente che anche lo Spezia non gli abbia rinnovato il contratto, dopo la buona stagione disputata dal centrocampista. Decisiva, secondo il giocatore, il cambio di proprietà avvenuto in Liguria all'inizio del 2021, che di fatto ha chiuso le porte al prolungamento del contratto del giocatore.

La nuova occasione di Matteo

Ma un giocatore con le sue qualità, come lui stesso ha dichiarato, può far comodo a molte squadre. E il Frosinone, squadra che milita nella Serie B, non si è fatta sfuggire l'occasione. Trattativa lampo per l'ingaggio del centrocampista e accordo trovato ed ufficializzato dai gialloblù su tutti i loro social. Contratto di tre anni per Ricci, che sceglie di ripartire dalla B per rimettersi in gioco e perché no, far mangiare le mani allo Spezia per il mancato rinnovo. Il centrocampista sarà quindi a disposizione dei ciociari già dalla prossima partita. Inutile dire che un giocatore del genere potrà fare la differenza in Serie B, andando ad incrementare le chances di promozione del Frosinone.

Ricci è un giocatore che ha fatto molta gavetta prima di arrivare al livello di adesso. Scuola Roma, ha girovagato nelle serie inferiori per molto tempo, vincendo sia la C con il Pisa che la B con lo Spezia. A dimostrazione della sua crescita, lo scorso marzo è arrivata anche la prima convocazione in nazionale, anche se non è sceso in campo nemmeno un minuto.