juventus

Calciomercato, Chiesa: secco no al Liverpool dei bianconeri

LONDON, ENGLAND - JULY 06: Federico Chiesa of Italy celebrates after scoring their side's first goal during the UEFA Euro 2020 Championship Semi-final match between Italy and Spain at Wembley Stadium on July 06, 2021 in London, England. (Photo by Frank Augstein - Pool/Getty Images)

La Juventus si tiene stretta Federico Chiesa dopo il suo europeo stellare, e rifiuta un’offerta di cento milioni del Liverpool.

Redazione NC

La Juve si tiene stretta il suo gioiellino azzurro, simbolo del nuovo ambizioso ciclo gestito da Massimiliano Allegri. Dopo l’ottima stagione trascorsa con Andrea Pirlo e l’Europeo da assoluto protagonista sotto la guida di Roberto Mancini, il numero ventidue bianconero è finito inevitabilmente sotto la lente dei maggiori top club, che hanno cominciato a sondare il terreno con i bianconeri riguardo una sua possibile cessione. L’ultimo a tentare un’avanzata per il classe 1997 è stato il Liverpool, ma l’offerta monstre di cento milioni è tornata dritta al mittente, per la gioia di mister Allegri.

Per la Juve, infatti, Federico Chiesa è incedibile. Su di lui e pochi altri giovani s’intende costruire il nuovo progetto tecnico, con un’attenta logica pluriennale che consentirà, a causa di un bilancio su cui gravano contratti pesanti (come quello del forse partente Ronaldo), contenere i costi. Grazie alla formula di prestito biennale (e una serie di clausole che sono già state raggiunte) raggiunta con la Fiorentina, la Juventus provvederà quest’anno al riscatto del cartellino, e si terrà stretto il giocatore che, nell’ideale tridente d’attacco, potrebbe tornare sulla destra (suo lato preferito) e continuare a brillare da attaccante esterno, come fatto in azzurro per tutta l’estate.

Di seguito, le parole di Gigi Buffon sul giocatore, che testimoniano sempre di più quanto sia importante per la società: “Con Donnarumma è stato la sorpresa dell’Europeo. Quando è arrivato alla Juve non pensavo che fosse così forte, sono sincero. All’Europeo è stato imbarazzante: in finale con l’Inghilerra, ragazzi, quando partiva, non lo tenevano. Dopo un anno di Juve Fede non mi ha sorpreso, ma non era scontato che si confermasse in un contesto del genere. Quando ti vengono certe cose a un livello così alto, vuol dire che sei davvero speciale”.

tutte le notizie di