calciomercato

Calciomercato Atalanta – A gennaio arriva un altro terzino?

BERGAMO, ITALY - MAY 13:  Atalanta BC president Antonio Percassi gestures prior to the Serie A match between Atalanta BC and AC Milan at Stadio Atleti Azzurri d'Italia on May 13, 2017 in Bergamo, Italy.  (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

In casa Atalanta cominciano a preoccupare gli infortuni di Gosens e Hateboer. Si torna sul mercato per gennaio.

Redazione NC

Calciomercato Atalanta – Dalle parti di Zingonia non è un bel momento a livello di infortuni. Dopo il recupero non ancora effettivo al cento per cento di Luis Muriel, in casa nerazzurra si sono fermati Robin Gosens e Matteo Pessina. Entrambi per due problemi muscolari. Entrambi staranno lontani dai campi di gioco per due mesi circa.

Si punta il dito contro il campo?

Qualcuno sta cominciando a dare la colpa al campo da gioco. Entrambi i giocatori, sia Matteo Pessina che Robin Gosens, hanno subito il proprio infortunio sul campo del Gewiss Stadium. Il problema non è però da ricercare nel rettangolo da gioco molto probabilmente. Il campo del Gewiss, infatti, pare in ottime condizioni ed è probabile che i due infortuni non siano minimamente collegati al prato di Bergamo.

Dirigenza di nuovo sul mercato a gennaio?

Sulle fasce sono out entrambi i titolari. Sia Hans Hateboer che Robin Gosens sono infatti ai box e sia l'olandese che il tedesco non rientreranno a breve. Sulle fasce la dea è abbastanza coperta comunque. Giuseppe Pezzella, Davide Zappacosta e Maehle sono infatti tre buoni interpreti del ruolo. A chi si domanda se la dirigenza nerazzurra tornerà sul mercato per rinforzare le corsie la risposta è: “Molto probabilmente no”. Questo no deriva da due principali motivi. Il primo è che a regime Gian Piero Gasperini avrebbe 5 terzini e quindi sarebbe apposto così. Il secondo motivo è dettato dal fatto che il mercato di riparazione inizia a gennaio e per quel periodo è quasi certo un recupero sia di Robin Gosens che di Hans Hateboer.

Bisognerà avere molta pazienza

La parola d'ordine è quindi pazienza dalle parti di Bergamo. La rosa è profonda e valevole. Motivo per il quale chi sostituirà gli infortunati, cercherà di non far sentire troppo la loro mancanza.

di Sergio Poli