serie a

Serie A – Le prime parole di Theo dopo il rinnovo: “Qui siamo una famiglia”

Theo Hernandez

Buone nuove per i rossonero: Theo Hernandez ha festeggiato il rinnovo contrattuale con il Milan fino al 2026

Redazione NC

Buone nuove in casa rossonera. La compagine meneghina allenata da Stefano Pioli ha infatti festeggiato, oltre al passaggio del turno in Coppa Italia, anche il rinnovo contrattuale di Theo Hernandez. La società è felice di poter continuare a puntare su uno degli esterni mancini più forti della Serie A e non solo. Così come il calciatore è felice di rimanere in quella che a detta sua è una vera e propria famiglia. Queste le prime parole che il talento ha rilasciato sui social ufficiali rossoneri dopo il buon esito della trattativa che lo ha visto firmare fino al 2026: "Sono felice di aver rinnovato. Qui mi trovo bene sin dal primo giorno e per questo ho deciso di rimanere. Ora dobbiamo continuare a fare bene. C'erano tante squadre interessante al mio acquisto ma alla fine ho pensato solo ai rossoneri e a rimanere qui con i tifosi. Quando io, Maldini e Massara ci siamo messi a trattare abbiamo scherzato. Tuttavia, quello che mi dovevano dire me l'hanno già detto: cose che so sin dal primo momento".

 Milan

Sulle sue qualità

"Sono ancora giovane e devo continuare a crescere. Non voglio dire di essere tra i migliori, questa è una sentenza che spetta alla gente. Pioli mi ha miglioorato molto, sia come persona che come giocatore. Mi piace più attaccare che difendere. Quando ho la palla la mia volontà è quella di andare in porta. Se poi trovo qualcuno passo il pallone (scherza, ndr). Abbiamo una fascia sinistra devastante. Leao è un giocatore incredibile. Ma anche lui è ancora giovane".

Sulla prima da capitano

"Il mister mi aveva detto che avrei indossato la fascia da capitano per la prima volta ma pensai subito che fosse uno scherzo. Invece era vero! Mi piacerebbe averla di nuovo anche in futuro. Qui siamo una bella famiglia, a volte passiamo del tempo insieme. Anche per questo ho deciso di restare. Mi sento felice tra i tifosi e i compagni".