serie a

Serie A – Super gol e poi infortunio: ecco i tempi di recupero per rivederlo in campo

Serie B

Un giocatore ha segnato un super gol nell'ultimo turno di Serie A. Per lui dopo c'è stato un lieve infortunio

Redazione NC

Nell'ultimo turno di Serie A ha segnato il gol del momentaneo vantaggio del Bologna  contro il Cagliari con una spettacolare traiettoria direttamente da calcio di punizione. Poi sul parziale di uno a uno a sfiorato ancora la rete del vantaggio con un tiro di destro che si è spento sul palo dopo deviazione con i guantoni di Cragno.

Stiamo parlando di Riccardo Orsolini che dopo un periodo un po' difficile era finalmente rinato nell'ultimo match di Serie A.Una prestazione da giocatore top conclusasi però con un infortunio. Il cambio al 90esimo per un infortunio alla spalla. Poi il responso.

Riccardo Orsolini ha riportato una sublussazione acromion claveare nella spalla destra: le sue condizioni saranno valutate in questi giorni”.  Questo il comunicato del Bologna circa le condizioni del giovane esterno d'attacco ex Ascoli. La sua presenza lunedì contro il Napoli è in forte dubbio.

Il numero uno della Federazione Italiana Giuoco Calcio, Gabriele Gravina, ha parlato e ha commentato il nuovo protocollo per combattere la diffusione del Covid 19. Protocollo che prevede uno stop alle attività nel caso in cui in un gruppo-squadra il 35% dei giocatori fosse positivo al Covid 19.

“Un risultato di cui siamo molto soddisfatti, frutto dell’ottimo lavoro svolto con le tutte istituzioni, in particolare col Governo, una collaborazione in cui da sempre si riconosce la nostra federazione. Il calcio ha bisogno di dialogo, di regole chiare e di responsabilità e il nuovo protocollo nasce su queste basi".

"Auspico che anche il CTS riconoscerà l’impegno e gli sforzi quotidiani del nostro movimento per la tutela della salute”.  Queste le parole del numero uno della Federazione Italiana Gioco Calcio, Gabriele Gravina, che ha parlato e ha commentato il nuovo protocollo anti-contagio Covid 19 per quanto concerne il calcio che prevede lo stop alle attività nel caso in cui in un gruppo-squadra il 35% dei giocatori fosse positivo al virus.